Non esiste liberalizzazione del servizio idrico che rispetti i referendum

gennaio 10, 2012 No Comments

Comunicato stampa
Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua

Ormai da giorni il Presidente del Consiglio Monti e i suoi ministri parlano di privatizzazioni alludendo anche ad un intervento sul servizio idrico. Ultimi in ordine di tempo il sottosegretario Polillo secondo cui il referendum è stato “un mezzo imbroglio” e il sottosegretario Catricalà che ha annunciato “modifiche che non vadano contro il voto referendario” alla gestione dell’acqua.

Diciamo chiaramente a Monti, Passera, Catricalà e Polillo che non esiste nessuna liberalizzazione del servizio idrico che rispetti il voto referendario: il 12 e 13 giugno scorsi gli italiani hanno scelto in massa per la gestione pubblica dell’acqua e per la fuoriuscita degli interessi privati dal servizio idrico.

Non pensi il Governo Monti con la scusa di risanare il debito di poter aggirare il voto referendario con trucchi e trucchetti, 27 milioni di italiani si sono espressi per la ripubblicizzazione del servizio idrico e questo ci aspettiamo dal Governo nei prossimi giorni.

Saremo molto attenti alle prossime mosse del Governo Monti sul fronte delle liberalizzazioni, non permetteremo che la volontà popolare venga abbattuta a colpi di decreto, di Antitrust o di direttive europee in stile Bolkestein. Metteremo in campo ogni strumento utile alla difesa dei referendum, a partire dalla campagna di obbedienza civile lanciata da noi del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua.

L’applicazione dei referendum è la prima e la più urgente emergenza democratica nel nostro paese, per questo il Forum chiede, come già fatto e sinora senza risposta, un incontro urgente con il Presidente del Consiglio Mario Monti. Nel contempo chiede a tutte le realtà che hanno sostenuto i referendum, ai partiti che da fuori o dentro il Parlamento hanno dato indicazione per il “Sì” ai referendum di giugno, di prendere da subito una netta posizione in difesa del voto democratico del popolo italiano.

Roma, 10 Gennaio 2012

Comunicati stampa, primopiano

Leave a Reply

(required)

(required)


Acqua pubblica: UN QUESTIONARIO PER I/LE CANDIDATI/E A SINDACO DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI FERRARA

Comunicato stampa Acqua pubblica: UN QUESTIONARIO PER I/LE CANDIDATI/E A SINDACO DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI FERRARA IL COMITATO...

Al via la campagna europea ICE per il diritto all’acqua e la sua non mercificazione

Care e cari, la battaglia per l’acqua bene comune continua e, ancora una volta, abbiamo bisogno del vostro supporto....

Fusione Hera-AcegasAps: non chiamateli più Servizi Pubblici Locali

Siamo contro questa fusione perchè è contro l’esito referendario e radicalizza l’indirizzo della quotazione in Borsa e della presenza...

Fusione Hera-AcegasAps: lo statuto di HERA Spa non va cambiato!

Comunicato Stampa Fusione Hera-AcegasAps: lo statuto di HERA Spa non va cambiato! Evitiamo l’ennesimo colpo mortale al ruolo degli...

La Consulta dichiara incostituzionale l’art. 4 del dl di ferragosto

Grande vittoria dei movimenti, la Corte Costituzionale fa saltare le privatizzazioni di acqua e servizi pubblici locali Oggi, 20...

Cena di solidarietà con i terremotati

CENA DI SOLIDARIETA’ PER I TERREMOTATI mercoledì 13 giugno 2012, ore 20.30 presso la “Scuolina” via Gramsci 12 a...

2 giugno 2012: la Repubblica siamo noi!

Anche da Ferrara IL CAP organizza, in collaborazione con CGIL, la partecipazione alla manifestazione nazionale su acqua e beni...

Presidio contro lo scippo del referendum il 18 gennaio a Ferrara

Per difendere la vittoria referendaria e la volontà di 27 milioni di cittadini, contro il tentativo del governo Monti...

GIÙ LE MANI DALL’ACQUA E DALLA DEMOCRAZIA!

Il 12 e 13 giugno scorsi 26 milioni di donne e uomini hanno votato per l’affermazione dell’acqua come bene...

Non esiste liberalizzazione del servizio idrico che rispetti i referendum

Comunicato stampa Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua Ormai da giorni il Presidente del Consiglio Monti e i suoi...